Forte Sant'Elmo

La storia di Malta sarebbe stata completamente diversa senza il Forte di Sant'Elmo. Questa fortificazione, simbolo di La Valletta, resistette agli attacchi degli ottomani e ai bombardamenti della Seconda Guerra Mondiale. 

Nell'estremo nord di La Valletta, sulla penisola Sciberras, si erge l'imponente Forte di Sant'Elmo, un monumento che è stato testimone e protagonista di episodi importanti della storia di Malta.

Gli aragonesi che regnarono a Malta avevano costruito un torrione difensivo tra i porti di Grand Harbour e Marsamxett. Nel 1533, i Cavalieri di San Giovanni lo utilizzarono per costruire il Forte di Sant'Elmo, che dotarono di un'architerttura militare e di una struttura a stella per proteggersi dagli attacchi delle potenze vicine. 

Il Grande Assedio di Malta

Nel 1565, le truppe ottomane cercarono di conquistare Malta entrando da La Valletta, dove si imbatterono con la tenace resistenza dei cavalieri, che dal forte tentavano di frenare l'avanzata turca.

Il forte resistette per trenta giorni, e fu scenario di sanguinose battaglie. In totale, morirono 1.500 cavalieri e maltesi e circa 4.000 turchi, più del doppio. Il coraggio dei Cavalieri di Malta fu premiato con la vittoria e con gli aiuti economici di vari paesi europei. 

Grazie a queste entrate, i cavalieri ricostruirono il Forte di Sant'Elmo, che presto divenne il monumento più simbolico di La Valletta

Visitare il Forte di Sant'Elmo

Il forte è un monumento imperdibile che ha assunto un ruolo chiave nella storia del paese. La sua struttura è quasi intatta, ed è interessante passeggiare al suo interno per scoprirne la magnificenza. 

Attualmente ospita l'accademia di polizia maltese e il Museo della Guerra. Il forte di Sant'Elmo è stato anche scenario del famoso film Fuga di Mezzanotte

Potrete affacciarvi dalla torri di guardia e osservare delle viste spettacolari del Porto Grande di La Valletta. In più, vedrete le antiche sale in cui si conservavano l'artiglieria e i cannoni originali, e le numerose stanze in cui vivevano i Cavalieri dell'Ordine.

Il Museo della Guerra

Durante la Seconda Guerra Mondiale, il Forte di Sant'Elmo resistette ai bombardamenti aerei italiani e tedeschi, e i maltesi ricevettero la Croce di San Giorgio. 

A causa del suo simbolismo, il Forte di Sant'Elmo ospita il Museo Nazionale della Guerra. Tra la collezione di armi esposte spiccano aerei, munizioni, motociclette e altri oggetti risalenti alla Seconda Guerra Mondiale. 

Al museo è possibile vedere anche esempi delle divise originali usate dai militari maltesi della marina e dell'aviazione durante la guerra. Il museo espone anche armi preistoriche trovate durante gli scavi archeologici. 

Orario

Da giugno a ottobre: tutti i giorni dalle 9:00 alle 18:00.
Da novembre a maggio: tutti i giorni dalle 9:00 alle 17:00.

Prezzo

Adulti: 10 (11,70US$)
Studenti accreditati e over 60: 7,50 (8,80US$)
Bambini tra i 6 e gli 11 anni: 5,50 (6,40US$)
Minori di 5 anni: ingresso gratuito.

Trasporto

Autobus: linea 133 (fermata Iermu).